L'EDIFICIO
Il Museo Donizettiano occupa due sale del palazzo di proprietà dell'Opera Pia Misericordia Maggiore (già Palazzo Colleoni, 1173). Ampiamente modificato nel XVII secolo (cortile maggiore di forma rettangolare e facciata su via Arena, atrio d'ingresso opera di Ferdinando Caccia), all'interno è riccamente decorato da affreschi neoclassici datati 1802, opera del pittore Paolo Vincenzo Bonomini e dei suoi collaboratori. Di epoca quattrocentesca rimane il cortile minore a logge sovrapposte su quattro livelli. Oggi il palazzo è sede dela sezione musicale della Biblioteca civica Angelo Mai e, occasionalmente, di concerti tenuti nella Sala Piatti, ambiente interamente in legno in stile liberty (1902).
Quidlife.it