Ti trovi in: INCONTRI
Conversazioni veneziane
Le Conversazioni veneziane approfondiscono il significato storico e l’eredità culturale di Venezia, che ha intrecciato per secoli la sua storia con quella di Bergamo.
Ogni secondo giovedì del mese alle ore 18.00 nel Museo dell’età veneta – il Cinquecento interattivo, in collaborazione con l’Ateneo di Lettere, Scienze ed Arti.
Conversazioni veneziane
<<
<
Pagina 1 di 2 > >>
Lascio far alla giustizia. Lavoro, tempo libero, contrasti e vita quotidiana nel Registro dei processi del Vicario di Valle Seriana Inferiore (1587- 1588), di Giampietro Tiraboschi. 
Ecco Bergamo trasformata in fortezza veneziana, con il contributo dei cittadini che, con le loro pietre, hanno reso possibile la messa in sicurezza della Città.
Papa Giulio II (1443-1513), dopo la morte, cerca di varcare le porte del Paradiso ma viene respinto da san Pietro..
A cavallo tra Cinquecento e Seicento diversi stati italiani ed europei iniziarono ad attivarsi, con varie iniziative di soppressione, contro fenomeno del banditismo..
Venezia, 1547: la Serenissima domina la produzione libraria europea e dunque non stupisce che proprio qui venga pubblicata la prima edizione a stampa in una lingua nazionale europea del Corano, proposta dall’editore Andrea Arrivabene.
Laura Lepri, nota editor e consulente editoriale, ci parla del suo libro "Del denaro o della gloria. Libri, editori e vanità nella Venezia del Cinquecento" (Mondadori). 
Quidlife.it